LA TRAGEDIA

Siracusa, donna carabiniere si uccide sparandosi: ferito il compagno che ha tentato di salvarla

SIRACUSA. Si sarebbe uccisa sparandosi un colpo di pistola nella sua abitazione a Siracusa una sottufficiale dell’Arma, un maresciallo dei carabinieri di 32 anni originaria del Lazio.

La tragedia è avvenuta nell’abitazione dove la donna conviveva con un poliziotto pugliese di 45 anni, che è rimasto ferito al ginocchio da un colpo di arma da fuoco nel tentativo di disarmarla. Non si conoscono i motivi del gesto.

Il procuratore di Siracusa, Francesco Paolo Giordano, ha aperto un’inchiesta e delegato le indagini alla squadra mobile della Questura e al reparto operativo dei carabinieri del comando provinciale.

Il magistrato ha disposto il sequestro dell’immobile e delle armi in uso alla carabiniera e al poliziotto e inviato militari del Ris per i rilievi scientifici e accertamenti balistici. La Procura ha disposto l’autopsia e un sostituto procuratore è nell’ospedale dove è ricoverato l’agente per interrogarlo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X