SERVIZI

Rifiuti a Palazzolo, l’impresa: «Impianto in regola ma il Comune vuole bloccarlo»

di

PALAZZOLO ACREIDE. Ribadisce con forza di «avere ottenuto tutti i permessi» ma al tempo stesso non chiude la porta al dialogo assicurando che «l’azienda sta già pensando ad azioni per ridurre al minimo la diffusione nell’aria di odori non graditi».

È finita davanti al Tar di Catania la vicenda legata all’ampliamento dell’impianto di recupero dei rifiuti non pericolosi presente in contrada Casa Bianca, a Palazzolo. La struttura è gestita dalla ditta Eco ambiente ed è finita al centro di un contenzioso tra l’impresa e il Comune di Palazzolo che ha chiesto di ritirare le autorizzazioni rilasciate per l’impianto.

A scatenare le polemiche da parte di alcuni cittadini è in particolare il trattamento biologico dei fanghi con molte persone che si sono lamentate per i cattivi odori provenienti dalla struttura.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X