TRIBUNALE

Augusta, giudice reintegra un operaio licenziato

di

AUGUSTA. È illegittimo il licenziamento effettuato dall’ufficio procedimenti disciplinari del Comune di Augusta di Francesco Celeste, 61 anni, fino a qualche mese fa operaio della squadra lavori del Comune, licenziato a luglio dell’anno scorso insieme ad altri due colleghi per aver preso parte ad un furto di mattonelle durante l’orario di lavoro in cui aveva utilizzato il furgone dell’Ente.

Lo ha deciso il giudice del lavoro del tribunale di Siracusa, Filippo Favale che ha accolto il ricorso proposto dal lavoratore che, con la legge Fornero, aveva impugnato il licenziamento e ha condannato il Comune all’immediato reintegro del dipendente nel suo posto lavoro e al pagamento degli stipendi maturati dal giorno del licenziamento a quello del reintegro, oltre alla rivalutazione monetaria, agli interessi e al versamento dei contribuenti previdenziali e assistenziali.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X