Calcio, sicula leonzio, Siracusa, Sport
Francesco Cozza, allenatore della Sicula Leonzio
SERIE D

Una marcia trionfale per la Sicula Leonzio

di

LENTINI. La Sicula Leonzio vince 3 a 1 contro il Roccella e si conferma in vetta al girone I staccando l’Igea Virtus Barcellona e il Rende, le inseguitrici uscite sconfitte ieri, e solo la Cavese tiene il suo passo.

È questo l’esito della ventiduesima giornata del campionato di Serie D che ha visto la formazione bianconera del patron Giuseppe Leonardi vincere per la settima volta consecutiva confermandosi la matricola terribile che punta in alto.

Dopo un inizio stagione perfetto e un momento di crisi passeggera, con l’arrivo di mister Ciccio Cozza è tornato a salire alle stelle il livello di entusiasmo dei bianconeri. L’unico obiettivo resta vincere, fare risultato partita dopo partita con lo slogan sempre in vista sugli spalti: #divertiamoCi.

In avvio di gara le due squadre sembrano studiarsi, il ritmo non è molto veloce. Ma è comunque la Sicula Leonzio a fare la partita, con il Roccella che si limita a chiudere gli spazi e provare a ripartire in contropiede.

Prima occasione al 14’′ con una palla calciata da Rabbeni che finisce di poco fuori. La formazione bianconera di mister Cozza continua a macinare gioco e al 20’ Gallon mette sopra la traversa un pallone calibrato da Ricciardo.

La partita si sblocca al 23’ sugli esiti di un calcio di punizione calciato da Catinali che imbecca Ricciardi per Porcaro che batte il portiere Mittica. La formazione ospite reagisce e due minuti dopo pareggia. Librizzi, che sostituisce al quarto minuto, Brunetti per infortunio lancia in area Jean De Araujo che sorprende il portiere bianconero e mette la palla in rete. La Sicula Leonzio continua a premere e al 29’ D’Amico si presenta al limite dell’area e calcia di poco fuori. Un minuto dopo la formazione bianconera potrebbe raddoppiare con Ricciardo, ma la difesa ospite ferma l’azione al limite dell’area. Al 38’ la Sicula Leonzio raddoppia con il capitano Giovanni Ricciardo in una bellissima azione: Marino, reduce della partita con la rappresentativa nazionale di Serie D, dalla trequarti calibra un pallone per l’attaccante che non si lascia sfuggire l’occasione e trafigge il portiere Mittica con un diagonale all’incrocio dei pali. Nel corso del primo tempo la formazione di mister Ciccio Cozza cerca di allungare ancora ma gli avversari limitano i danni.

In apertura di ripresa mister Francesco Galati mette in campo Franco al posto di Filippone. La squadra a questo punto alza decisamente il ritmo, ma il copione non cambia: al 49’ viene atterrato in area Ricciardo dal portiere Mittica, il direttore di gara vede tutto e fischia il rigore. Dagli undici metri si presenta Andrea D’Amico, che non fallisce la rete. Mister Cozza effettua una doppia sostituzione richiamando anzitempo Rabbeni e Gallon e mettendo in campo Savonarola e Randis.

La gara per l’undici bianconero è in discesa e al 60’ Ricciardo davanti alla porta spreca la quarta rete. Pochi minuti dopo va vicinissima nuovamente al gol con Catinali e Randis.

Al 71’ Laaribi del Roccella si fa vedere in area, ma la difesa bianconera è pronta a chiudere. Il risultato non cambia e grazie a questa vittoria la Sicula Leonzio consolida la posizione in testa alla classifica. (*sds*)

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati