LA CAMPAGNA

Fontana di Diana, una raccolta fondi per il restauro a Siracusa

di

SIRACUSA. La Fontana di Diana a Siracusa resta ancora abbandonata a se stessa e i cittadini sono pronti a pagare di tasca proprio l’intervento di restauro. Comune e sovrintendenza ai Beni culturali continuano a non parlarsi e a lanciarsi segnali a distanza e a cercare di costruire un ponte è il movimento Alternativa libera che da tempo ormai ha avviato la battaglia per arrivare alla sistemazione di uno dei monumenti simbolo di Siracusa, nel cuore del centro storico di Ortigia.

E allora, per cercare di superare le difficoltà dal coordinatore di «Alternativa libera», Salvatore Russo, arriva una proposta clamorosa: una colletta. «Siamo pronti da subito – spiega il coordinatore del movimento cittadino – ad avviare una campagna di raccolta fondi e a pagare di tasca nostra il costo dell’intervento se è ciò che serve per restaurare la Fontana di Diana».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook