CALCIO

D’Amico e Randi strascinano la Leonzio contro il Castrovillari

di

LENTINI. La pioggia battente non ferma la scalata della Sicula Leonzio che supera il Castrovillari per due reti a uno all’«Angelino Nobile» di Lentini e guarda con fiducia la parte alta della classifica del girone I di serie D. La gara si è giocata sotto una pioggia incessante che, ovviamente, ha penalizzato il bel gioco con le due formazioni che hanno cercato in tutti i modi di puntare al bottino pieno.

La Sicula Leonzio, sorretta dal suo pubblico, è entrata in campo con il piglio giusto. L’obiettivo della formazione di Ciccio Cozza erano i tre punti per continuare a sognare in grande.

I bianconeri, infatti, non potevano permettersi un colpo a vuoto contro il Castrovillari perchè una sconfitta li avrebbe allontanati dalle zone nobili della classifica. Gli avversari, dal canto loro, avevano necessità di fare punti per uscire dalla parte bassa del girone I. La prima azione è, tuttavia, del Castrovillari che con Ragosta al 4’di gioco impegna Polverino, al suo esordio al comunale di Lentini, nella prima parata dell’incontro.

Nel successivo capovolgimento di fronte sono i bianconeri di Cozza con Gallon a mettere paura agli avversari. Al 15’ su un lancio di Catinali è l’ex giocatore del Siracusa a calciare verso porta, ma il suo tiro si rivela impreciso anche a causa del terreno di gioco pesante e la sfera finisce fuori.

Al 14’ ci prova ancora la formazione bianconera del patron Giuseppe Leonardi con D’Amico, al rientro dopo l’infortunio, ma la sua conclusione trova la parata di Voce. Al 18’ la Sicula Leonzio va in vantaggio con Andrea D’Amico che raccoglie un lancio di Catinali e da 20 metri lascia partire un tiro che batte il portiere del Castrovillari. La formazione ospite tenta subito di reagire, ma la difesa della Leonzio non si fa trovare impreparata. Alla mezzora il gioco ristagna a centrocampo a causa del terreno che con il passare i minuti si fa più pesante per la pioggia. Al 35’ Catinali spreca una ghiotta occasione a pochi passi dalla porta: l’estremo difensore Voce neutralizza. Al 42’ per il Castrovillari arriva il pareggio: Ragosta, su lancio di Simonetti non si lascia sfuggire l’occasione per mettere la palla in rete. Il secondo tempo comincia così come era finito il primo, cioè con la Sicula Leonzio in attacco. D’Amico al 49’ dalla distanza effettua un bel tiro in porta, ma la palla finisce sopra la traversa.

Al 53’ Cozza effettua il primo cambio: entra Randis al posto di Gallon per dare maggiore freschezza al reparto offensivo dei bianconeri. La squadra ospite al 59' prova a trovare il gol del vantaggio con un’iniziativa di Scaglione, ma la difesa bianconera non si fa trovare impreparata. Al 60’ Randis segna il gol del due a uno: Marino serve in area un pallone che Randis trasforma in rete mettendolo alle spalle del portiere ospite. L'allenatore del Castrovillari, Viola tenta di dare una scossa ai suoi e fa entrare Vitale al posto di Simonetti.
La mossa sembra aver dato coraggio ai calabresi ed al 70’ Scaglione prova ad impensierire il portiere di casa. Ma la palla finisce fuori. È l’ultima occasione per il Castrovillari che al 90’ rischia di capitolare per la terza volta con Ricciardi che va vicino al gol. Nei minuti di recupero non succede più nulla e i bianconeri possono festeggiare la conquista dei tre punti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X