LE INDAGINI

Militare siracusano morto in caserma a Roma, ancora due mesi per l'autopsia

di
caserma roma, caso drago, Siracusa, Tont Drago, Siracusa, Cronaca
Tony Drago

SIRACUSA. Poco meno di sessanta giorni per chiudere il capitolo perizie e compiere un passo in avanti verso la verità sulla morte del militare siracusano Tony Drago. Bisognerà attendere fino al 15 marzo per capire quale sarà la decisione del giudice per l’udienza preliminare di Roma sul caso del venticinquenne ritrovato senza vita il 6 luglio del 2014 all’interno della caserma Lancieri di Montebello di Roma.

I due consulenti nominati dal tribunale, il medico legale medico legale Paolo Procaccianti e il fisico Federico Boffi avevano tempo fino al 15 dicembre per depositare la relazione in vista dell’udienza prevista per mercoledì.

«Il giudice – ha spiegato Dario Riccioli, avvocato della famiglia Drago – aveva già concesso una prima proroga ai due periti. Nel corso dell’udienza, due giorni fa, è stata chiesta una ulteriore proroga per esaminare nel dettaglio l’esito dell’autopsia e della perizia cinematica».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook