LE INDAGINI

L’ex insegnante uccisa a Siracusa, il pm: il sospettato fuggì su una Jeep

di
delitto insegnante siracusa, Siracusa, Cronaca
L'ingresso dello stabile in cui viveva Elvira Leone

SIRACUSA. Sono una decina le persone iscritte nel registro degli indagati per l’omicidio di Elvira Leone, l’insegnante in pensione dell’istituto Nautico, trovata senza vita nel suo appartamento, a piazza Adda, nel cuore di Siracusa, il 2 aprile del 2014.

Gli inquirenti si aggrappano ad un altro elemento, che potrebbe consentirgli di imprimere una vera svolta alla indagine: identificare un uomo che il 27 marzo del 2014, il giorno in cui si presume possa essere stato consumato il delitto, è stato ripreso da una telecamera di sicurezza.

Le immagini mostrano una persona di sesso maschile scendere da una Jeep Cherokee per varcare il portone di ingresso della palazzina in cui vive la pensionata. Da quanto risulta ai magistrati ed ai carabinieri del comando provinciale di Siracusa, quell’uomo sarebbe entrato nello stabile alle 18 per poi uscire qualche ora dopo con un borsone che ha poi sistemato in macchina. Sarebbe rientrato una seconda volta per prendere un’altra borsa ed alla fine è andato via a bordo della Jeep.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook