IL CASO

Anziano bruciato a Siracusa, il secondo arrestato nega tutto: "Sono innocente"

anziano, bruciato, Siracusa, vivo, Siracusa, Cronaca
Giuseppe Scarso

SIRACUSA. Si proclama innocente e ha fornito la sua versione dei fatti Marco Gennaro, 19 anni, interrogato per rogatoria, a Civitavecchia dove si trova in carcere, dal gip Gianfranco Mantelli.

Il giovane siracusano è in cella da giovedì scorso, quando è stato fermato a Fiumicino dagli agenti della squadra mobile, dello Sco e dell'Interpool dopo essere sceso dall'aereo proveniente da New York.

Gennaro era destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per omicidio in concorso; secondo la Procura, insieme ad Andrea Tranchina, 18 anni, già in carcere a Cavadonna, nella notte tra il 1 e il 2 ottobre scorso avrebbe aggredito e poi dato a fuoco Giuseppe Scarso, 80 anni, nella sua abitazione in via Servi di Maria a Siracusa. Don Pippo è deceduto il 16 dicembre scorso all'ospedale Cannizzaro di Catania. Domani i legali di Gennaro e Tranchina saranno in udienza al Tribunale del riesame di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X