CARABINIERI

Rapina a una donna a Noto, arrestato un avolese

di

NOTO. Per sottrarre alla vittima la borsa contenente mille euro in contanti, non ha esitato a colpirla anche alla testa con un pezzo di cavo dell’alta tensione causandole una ferita che l’ha costretta a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale «Trigona» di Noto.

Ad essere arrestato, sabato sera ad Avola, con l’accusa di rapina e lesioni personali, al termine di una sinergica attività investigativa dei carabinieri della compagnia di Noto e degli agenti del commissariato di polizia di Avola, coordinati dal dirigente Fabio Aurilio, è stato l’avolese Francesco Bellomo, 31 anni, fermato qualche ora dopo aver commesso la rapina nella vicina città barocca di Noto ai danni di una coppia di coniugi assieme a due complici. Le indagini di polizia e carabinieri proseguono e gli investigatori sarebbero ormai vicini anche all’identificazione degli altri responsabili dell’aggressione.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook