I FUNERALI

La morte dell’operaio, lacrime e rabbia a Cassibile

di

SIRACUSA.  Lacrime e dolore ieri mattina ai funerali di Antonio Galvano, il trentanovenne operaio metalmeccanico di Siracusa vittima di un incidente sul lavoro nella tarda mattinata di mercoledì in contrada Palma, ad Augusta. Tante le persone, tra cui i familiari, gli amici, ed i colleghi, che hanno assistito al rito funebre che si è celebrato nella chiesa di San Giuseppe a Cassibile.

L’uscita del feretro è stata salutata dal lancio di numerosi palloncini azzurri, accompagnati da un applauso, in una giornata molto fredda, scaldata parzialmente dal sole, ma funestata da quel ricordo che per tanti resterà ben impresso nella propria memoria.

La vittima, insieme alla moglie ed alla figlia piccola, viveva nella frazione e tutta la comunità si è stretta attorno alla consorte ed alla bambina.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X