IL CASO

Il delitto di Priolo, i tre indagati restano in carcere

di
omicidio, priolo, Siracusa, Cronaca
Davide Greco, Christian De Simone e Roberto De Simone

PRIOLO. Sono stati convalidati i fermi della polizia emessi nei confronti di Christian De Simone, 33 anni, e Roberto De Simone, 26 anni, fratelli, entrambi priolesi, che si erano costituiti sabato scorso in Questura, a Siracusa, in quanto indagati per l' omicidio di Alessio Boscarino, il ventiquattrenne ucciso a colpi di pistola il 4 dicembre scorso in un parco di via Tasso, a Priolo.

Devono rispondere, insieme a Davide Greco, 28 anni, di omicidio in concorso e come quest' ultimo, che era stato arrestato nelle ore successive al delitto, i fratelli, assistiti dall' avvocato Antonio Zizzi, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

L' udienza si è tenuta nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 13, nella stanza del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Siracusa, al palazzo di giustizia del capoluogo, e nella stessa giornata gli indagati sono stati riac compagnati in cella, nel penitenziario di contrada Cavadonna.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook