IL CASO

Camera di commercio, i deputati siracusani: "No all'accorpamento"

SIRACUSA. I deputati regionali siracusani Pippo Sorbello e Marika Cirone Di Marco, martedì prossimo, negli uffici della presidenza della Regione, insieme ai rappresentanti datoriali della provincia di Siracusa, illustreranno al governatore siciliano Rosario Crocetta le loro contrarietà alla creazione di «una super Camera del Sud Est che rischierebbe di stritolare Siracusa».

«La Camera di Commercio di Siracusa ha un bilancio sano e non deve essere punita da un provvedimento non troppo ragionato. C'è il recente caso di Cosenza - dice Sorbello - che traccia una strada importante, tale da poter asserire che Siracusa può e deve restare autonoma. Tutt'al più, sarebbe ipotizzabile un eventuale accorpamento con Ragusa, territorio con il quale molte sono le analogie, anche nel settore produttivo e nel tessuto economico locale».  Pippo Sorbello e Marika Cirone Di Marco lo spiegheranno a Rosario Crocetta, convinti «di poter aprire una breccia in quello che sin qui - nonostante anche l'intervento della magistratura - è rimasto un muro di gomma».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook