IL CASO

Rosolini, intimidazione ad un agente di polizia penitenziaria

di

ROSOLINI. Intimidazione in pieno giorno a Rosolini. Ignoti individui, verso le 14,30, hanno cercato di dare fuoco ad una "Fiat Punto" parcheggiata in via Tenente Sipione, a pochi passi dalla centrale e frequentatissima via Santalessandra. Solo per fortuna e coincidenza, grazie al pronto intervento di un vicino di casa, si è evitato che il mezzo andasse distrutto dalle fiamme.

La "Punto" era in sosta proprio davanti all'abitazione del proprietario, A.L., 48 anni, agente di polizia penitenziaria di professione, che al momento del fattaccio si trovava in casa ad accudire i due bambini piccoli.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook