IL BILANCIO

Intercettazioni telefoniche, spese ridotte a Siracusa

Siracusa, Cronaca
Il procuratore capo di Siracusa Francesco Paolo Giordano

SIRACUSA. Meno spese per le intercettazioni telefoniche, 589 mila euro contro i 618 mila euro del 2014 ed i 688 del 2013, diminuzione delle notizie di reato, 16.488 nel 2015 contro le 18.699 del 2014 e le 17 mila del 2013 ma ancora carenza nell'organico dei funzionari.

Sono alcuni numeri del bilancio sociale presentato dal procuratore capo Francesco Paolo Giordano insieme a Silvana Zappalà, direttore amministrativo della Procura ed a Michele Spinella, funzionario della Procura. Carenze di organico: 70 per cento in meno rispetto a quanto prevede la pianta organica delle figure apicali.

«Nonostante questa carenza, c'è una produttività che è sotto gli occhi di tutti» ha sottolineato Giordano. «Siamo riusciti a soddisfare l'utenza, riducendo le lamentele per i ritardi. La nostra è una azienda efficiente - conclude il procuratore - che guarda al futuro con l'informatizzazione: questo è un fattore che sta contribuendo all'abbattimento dei tempi di lavorazione e dei costi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X