IL CASO

Caso Sai 8, Siracusa e Solarino chiedono i danni

di

SIRACUSA. «Mi aspetto giustizia da questo processo per tutta la cittadinanza, per l' intera provincia di Siracusa che hanno subito un danno enorme da questo disservizio». Lo afferma l' avvocato Bruno Leone, difensore dei comuni di Siracusa e Solarino che ha presentato richiesta di costituzione di parte civile, insieme alla Curatela fallimentare, nel processo contro Monica Casadei, Mirko Giorgi, Marzio Ferraglio e Angelo Isoppo, 4 dirigenti della Sai 8, l' ex società di gestione idrica, accusati di bancarotta.

Secondo la ricostruzione dell' accusa, indicata negli avvisi di conclusione indagini del maggio del 2014, le presunte condotte illecite si sarebbero tradotte in comportamenti che avrebbero favorito il socio privato a discapito del pubblico, tra cui i distacchi di personale tecnico specializzato dalla Sai 8 per lo svolgimento di prestazioni poi fatturate dallo stesso socio privato, oppure l' acquisto, a condizioni svantaggiose rispetto a quelle di mercato, di beni e servizi dal socio privato.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X