OMICIDIO SORTINO

Il panettiere ucciso a Floridia: Foti resta in carcere

di

FLORIDIA. Il tribunale della libertà di Catania ha respinto la richiesta di revoca della misura cautelare avanzata dalla difesa di Dylan Foti, il diciottenne di Floridia arrestato un mese fa assieme a due minori con l' accusa di concorso nell' omicidio di Sebastiano Sorti no, il panificatore di 49 anni assassinato con un colpo di pistola dopo una lite ingaggiata con i tre giovani presi a colpi di pala e cacciati dal suo esercizio commerciale perché infastidivano i dipendenti ed i clienti.

Il provvedimento di rigetto del ricorso è stato depositato ieri mattina dai giudici che hanno sciolto la riserva allo scadere dei cinque giorni consentiti.

Nel convincimento del tribunale del Riesame non hanno fatto alcuna breccia le argomentazioni sostenute dagli avvocati Al do Ganci e Giorgio D' Angelo, difensori dell' unico maggiorenne del gruppo di arrestati, che basandosi sulle dichiarazioni confessorie rese dal giovane indagato si sono appellati alla tesi della "desistenza volontaria" ritenendola applicabile alla posizione del giovane.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X