INDAGINE

L'anziano aggredito a Siracusa: il cerchio si stringe

di

SIRACUSA. È sulla rete di amicizie del giovane sospettato di essere uno dei 3 componenti del branco che ha assalito il pensionato che stanno lavorando gli agenti della Squadra mobile. Il giovane è stato identificato, per gli altri due è una questione di tempo e nelle ultime ore gli inquirenti avrebbero impresso una forte accelerazione alle indagini che, comunque, sono appesantite dalla diffidenza di alcuni residenti, probabilmente in preda alla paura di ritorsioni o di vendetta, le stesse che avrebbe subito Giuseppe Scarso.

La ricostruzione del pestaggio Questo muro di omertà è stato denunciato dal nipote di Giuseppe Scarso ma, con il passare delle ore, si consolida l' ipotesi di una spedizione punitiva contro il pensionato di 80 anni che abitava in un basso al ronco II di via Servi di Maria. Conosceva, a quanto pare, i suoi aggressori che lo avrebbero preso in giro in alcune occasioni ed in una di queste la vittima ha reagito anche in modo veemente. Insomma, avrebbe "osato" rimproverare quell' atteggiamento aggressivo e li avrebbe sollecitati a smettere e di non importunarlo più.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X