POLIZIA

«Terrorizzò una famiglia di Pachino», arrestato

di

PACHINO. E' accusato di aver terrorizzato, a colpi di arma da fuoco contro un' abitazione e con l' incendio dell' auto, un' intera famiglia. Secondo gli agenti del commissariato di Pachino, che hanno arrestato Maicol Zisa, 23 anni, residente a Vittoria, il destinatario di quei messaggi intimidatori era il padre dell' ex fidanzata di un uomo, un conoscente del giovane.

I fatti contestati risalgono al febbraio scorso e solo nei giorni scorsi è arrivato alla polizia l' ordinanza di custodia cautelare in carcere, firmata dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Siracusa, Andrea Migneco, nei confronti del ventitreenne che deve rispondere dell' accusa di «detenzione e porto illegale di pistola calibro 7.65 e delle relative munizioni nonché di atti persecutori» fanno sapere dal palazzo della Questura. Gli inquirenti sono certi che al centro della vicenda ci sia quel rapporto sentimentale interrotto: l' ipotesi è che il giovane sia stato il braccio armato di quell' amico deluso in amore.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X