L'INFERMIERA UCCISA

L'omicidio di Eligia, i genitori: "Daremo ai Ris i suoi appunti"

di

SIRACUSA. Nelle mani della famiglia Ardita c' è un piccolo memoriale che deve ancora essere consegnato agli inquirenti. Tre libri, tra cui la tesi di laurea in Scienze infermieristiche di Eligia, in cui ci sono numerosi appunti lasciati dalla donna, il cui cadavere è stato rinvenuto il 19 gennaio scorso nella sua casa in via Calatabiano. Per la sua morte è imputato il marito, Christian Leonardi e proprio questa mattina in Corte d' Assise riprenderà il processo che lo vede alla sbarra con l' accusa di omicidio volontario. Quei pro memoria rappresentano per la famiglia un punto di svolta nella risoluzione del caso, in quanto testimonierebbero la conoscenza della vittima della fase della gravidanza, studiata nel periodo universitario.

Insomma, la tesi dei parenti è che se Eligia avesse davvero avvertito un malore, di qualsiasi tipo, come sostiene il presunto assassino, avrebbe potuto dare indicazioni, allo stesso marito, su come comportarsi. Del resto, come fanno notare i genitori ed i fratelli della vittima, Eligia lavorava come infermiera al pronto soccorso dell' ospedale. Dunque, secondo la famiglia Ardita, non ci sarebbe stata quella notte alcuna disgrazia naturale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X