COMUNE

Beni confiscati a Noto: verso un nuovo bando

di

NOTO. Il dichiarato proposito rimane quello di affidare a soggetti del privato sociale i beni confiscati alla criminalità organizzata. Tuttavia l' amministrazione comunale di Noto, correggendo il tiro, ha revocato la determinazione dirigenziale dello scorso luglio con la quale si proponeva di assegnare in concessione gratuita, a seguito di selezione pubblica, i diversi beni immobili sequestrati alle organizzazioni criminali, e già da tempo inseriti nel patrimonio indisponibile dell' ente di piazza Municipio, allo stesso soggetto.

In buona sostanza è stato annullato l' avviso pubblico, che come data di scadenza recava quella dello scorso 16 settembre, nella parte in cui prevedeva l' affidamento dei diversi beni immobili allo stesso soggetto. Si cambia e si punta all' assegnazione a diverse entità. «È volontà dell' amministrazione comunale che i beni vengano affidati a più soggetti del privato sociale - ha avuto modo di spiegare il sindaco Corrado Bonfanti ritirando il provvedimento dirigenziale del 21 luglio -, questo proprio al fine di assicurarne il migliore utilizzo».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook