LA DENUNCIA

"Tangenti al Comune", il consigliere Princiotta: "Appalto da sospendere"

di

SIRACUSA. «Chiediamo l' immediato annullamento in autotutela dell' aggiudicazione del servizio di manutenzione stradale alla Siram e si proceda ad un nuovo bando». Lo ha affermato il consigliere comunale Simona Princiotta dopo la denuncia choc del presidente della cooperativa «Stes», Francesco Abruzzo, sulle tangenti che, secondo la sua versione, avrebbe dovuto pagare a funzionari e dirigenti del Comune. L' indice è stato, dunque, puntato su quell' appalto che, di fatto, ha tolto la gestione del servizio alla cooperativa, e da quanto sostenuto dall' esponente politico, non nuovo a denunce contro la macchina amministrativa di palazzo Vermexio, l' azienda subentrante, unica a partecipare alla gara, avrebbe totalizzato un punteggio inferiore rispetto a quello indicato nel bando.

«In concreto il Comune - sostiene il consigliere comunale Simona Princiotta - ha affidato alla Siram un appalto di oltre due milioni di euro senza che la società aggiudicatrice disponesse di una sede operativa adeguata come prescritto dall' articolo 25 del capitolato d' oneri. Prova ne è che il Comune, piuttosto che escluderla dalla gara per carenza di un requisito essenziale, gli ha fornito una sede operativa nell' area del parcheggio comunale di via Augusto von Platen, nonché un centro operativo addirittura presso palazzo Vermexio».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X