L'EVENTO

Buccheri, 30 mila presenze al «Medfest»

di

SIRACUSA. Un tuffo nel medioevo per oltre 30 mila persone provenienti da tutta la Sicilia. Anche quest' anno, Buccheri è stata crocevia per migliaia di visitatori che hanno invaso le strade del borgo della zona montana per la ventunesima edizione del «Medfest».

Per tre giorni, da venerdì a ieri sera, l' evento ha permesso agli spettatori di assistere al «Festival dei tamburi», agli spettacoli degli sbandieratori e ai numerosi concerti di musica medievale che si sono tenuti in piazza Toselli, via Rosario, via Sant' Ambrogio, piazza Matrice e piazza Roma.

Ad attirare l' attenzione dei turisti anche una dimostrazione di scherma alla quale ha preso parte l' ex campione mondiale di fioretto Stefano Barrera. «Quest' anno - ha spiegato il sindaco Alessandro Caiazzo - abbiamo voluto introdurre diverse novità dando un taglio più contemporaneo.

Dopo il convegno di apertura su "Federico II", che si è tenuto venerdì, i numerosi partecipanti hanno potuto prendere parte all'evento "L' arte della spada, incontri di scherma sportiva", dove, alla presenza di Barrera, gli allievi del "Club scherma" di Siracusa hanno potuto dare dimostrazione delle antiche tecniche di questa disciplina e di come oggi, invece, si sia evoluta in sport agonistico».

Molti i curiosi che ieri pomeriggio sono entrati nel vivo del festival tirando con l' arco. A curare questo spazio di intrattenimento la compagnia «Milites Trinacrie», che poco prima si è dilettata nella rievocazione degli antichi combattimenti, in collaborazione con l' associazione «Arcus Sublimis».

«Il cuore pulsante del festival - ha concluso il sindaco - sono state tutte le associazioni e i volontari che hanno collaborato e ci hanno permesso di realizzare due giorni scanditi da intense emozioni.
Uno dei fiori all' occhiello di questa edizione è stato lo spettacolo teatrale "La Commedia" uno stralcio di brani tratti dalla Divina Commedia di Dante messo in scena dalla compagnia "Teatro Macondo" di Roma».

Durante la kermesse non sono mancati gli stand in cui poter gustare i prodotti tipici del luogo e in cui sorseggiare del buon vino. Tra i momenti più partecipati anche lo spettacolo equestre del gruppo «Cavalli Bordel lino» che ha visto piazza Fratti stracolma di spettatori. A chiudere in bellezza la manifestazione il concerto di musica etnica e folkloristica degli artisti «Arakne Mediterranea» e lo spettacolo pirotecnico curato dai fratelli Trebbia di Militello che dopo la mezzanotte ha illuminato la vallata.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X