COMUNE

Museo civico di Noto, Bonfanti: "Sarà riaperto"

di

NOTO. Nessun segreto per il museo civico di Noto ospitato in un' ala dell' ex convento del Santissimo Salvatore, l' equilibrato complesso architettonico che si sviluppa tra il corso Vittorio Emanuele, dove sorge l' ingresso, e la via Dogali e Saati. Già, nessun segreto perché nell' arco di un anno, o forse anche meno, l' edificio dovrebbe essere restituito alla città e agli amanti del bello.

Ad oggi ci sono solo le assicurazioni, anche se il sindaco Corrado Bonfanti sembra piuttosto ottimista sulla conclusione dei lavori di restauro nell' arco di un anno. Una storia complessa, quella dell' edificio che sorge a pochi passi dalla chiesa di San Francesco all' Immacolata: la settecentesca costruzione, per alterne vicende, è chiusa al pubblico di appassionati dal settembre del 1987, quando a Noto infuriava il caso «Barocco Pericoloso» con decine di palazzi civili e religiosi fasciati da transenne per il rischio di crolli.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X