L'INIZIATIVA

Un fronte per salvare la Camera di commercio di Siracusa

di

SIRACUSA. «Sospendere gli accorpamenti per le Camere di commercio di Catania, Siracusa e Ragusa e delle altre in corso in Sicilia in attesa dei decreti attuativi della legge Madia». Sono le richieste illustrate ieri dall' ex vicepresidente della Camera di commercio, Pippo Gianninoto nel salone di largo Caravaggio, inserite nel documento sottoscritto da Confindustria, Cna, Sicilia Imprese, Confartigianato, Claai, Confagricoltura, Cia, Confesercenti, Assoimprese, Confcooperative, Legacoop, Associazione delle cooperative, Cisl, Uil, Ugl, Unione Consumatori e gli ordini professionali.

Dopo la delibera di revoca all' accorpamento votata il mese scorso dal consiglio camerale le associazioni che sostengono la candidatura alla presidenza di Ivan Lo Bello, hanno chiesto il sostegno ai sindaci, alle deputazioni nazionale e regionale per chiedere l' invio dalla Regione di un "supercommissario" per esaminare la documentazione sulla rappresentanza del nuovo consiglio, sollecitando pure un confronto con il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook