IL CASO

Siracusa, Garozzo a testa alta: "Aspetto giustizia"

di

SIRACUSA. Il sindaco Giancarlo Garozzo dichiara disponibilità ad aprire un ragionamento interno al Pd e sulla giunta.

Ma questo non significa recepire in toto alle richieste arrivate da altri pezzi del partito. Tutt' altro. «Le richieste riguardanti la presidenza del consiglio comunale o la nomina del capogruppo - dice Garozzo - le rinvio al mittente. Sarebbe grave una ingerenza su scelte e decisioni che sono prerogativa del consiglio comunale». Per quanto riguarda la giunta invece apertura sulla rappresentanza del Pd. Per il resto si «ricorda» che nell' esecutivo ci sono espressioni di altri partiti e liste civiche a cui evidentemente non possono essere imposti i diktat provenienti dalla segreteria di viale Teocrito, o pezzi del partito. «Mi faccio dunque carico dell' aspetto riguardante la delegazione del Pd in giunta ed invito il partito - dice Garozzo - ad un ragionamento sugli ultimi due anni di mandato.
Sulle cose da fare e completare.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X