PACHINO

Omicidio Forestieri, ai tre giovani imputati condanne per 56 anni

di

SIRACUSA. Tre condanne per complessivi 56 anni di reclusione sono state inflitte dal gup del tribunale di Siracusa Michele Consiglio a conclusione del processo celebrato con rito abbreviato nei confronti dei presunti autori dell' uccisione di Paolo Forestieri, 25 anni, assassinato con tre colpi di fucile a Portopalo la sera del 28 marzo dello scorso anno, e del tentato omicidio della madre, Graziella Forestieri, consumato nella medesima circostanza.

Hanno avuto comminata una pena di venti annidi reclusione ciascuno i pachinesi Luca Matarazzo, 24 anni, e Fabrizio Di Pasquale, 25 anni, mentre una condanna a sedici anni di carcere è stata inflitta al terzo imputato, Enrico Di Maiuta, 24 anni, tutti residenti a Pachino nel popolare quartiere tra via Cialdini e via Cappellini, in carcere dall' 1 aprile 2015, difesi dagli avvocati Franco Villardita e Antonio Me duri.

Con la stessa sentenza il giudice ha dichiarato gli imputati inter detti in perpetuo dai pubblici uffici e ha disposto che, a pena espiata, gli stessi vengano sottoposti a libertà vigilata per tre anni.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X