CHIESA

Noto, il vescovo Staglianò canta per i giovani

di

NOTO. L'annuncio del messaggio cristiano passa anche attraverso le canzonette. Sì, proprio così, e lo sa bene il vescovo di Noto, monsignor Antonio Staglianò, che stasera, nella Basilica Cattedrale, darà vita a una speciale pagina di catechesi cantata prendendo in prestito le parole della musica pop.
L'occasione è il raduno diocesano del Giubileo dei Giovani, in programma a partire dalle 19,30 nella città barocca, in preparazione alla Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà la prossima estate a Cracovia e che vedrà la partecipazione di papa Francesco.

Diffondere il pensiero cristiano con la musica di oggi, tanto apprezzata dai giovani. È proprio questo il compito che si è dato il vescovo che durante le sue omelie ama cantillare, sempre più consapevole della impegnativa e al tempo stesso entusiasmante missione che, tra mille consensi e poche disapprovazioni, prova sin dai primi giorni del suo arrivo in diocesi. «Per mia diretta esperienza - afferma il monsignore - ho potuto verificare che le canzoni di Sanremo fanno il giro del mondo. Non solo quelle che vincono, ma anche le altre vengono apprezzate e imparate. Per non dire che nella nostra società sono ormai infiniti i canali della mediazione della musica. Esiste come un bombardamento in atto, da cui bisognerebbe forse anche difendersi. Un po' di moderazione non disturberebbe.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X