IL CASO

Augusta, il sindaco: "Non pagheremo nessuna multa"

di

AUGUSTA. Il Comune di Augusta non intende pagare la multa delle mancate bonifiche della rada e dell'ex campo sportivo di cui non ha responsabilità diretta e si opporrà a questa decisione. Lo sostiene il sindaco Cettina Di Pietro dopo l'arrivo al Comune della comunicazione con cui il ministero dell'Economia ha chiesto di pagare circa 800 mila euro per la sanzione comminata dalla Corte europea per la mancata bonifica dei due siti. Quasi la stessa somma, inoltre dovrà essere pagata dal Comune di Priolo per la mancata bonifica della penisola Magnisi.

"Lo Stato - ha detto il sindaco Di Pietro- ha già anticipato i soldi e adesso si sta rivalendo sui comuni siciliani, 11 in tutto, tra cui quelli di Augusta e Priolo che sono chiamate a versare entrambi circa 800 mila euro a testa. Entro 90 giorni dobbiamo stabilire le modalità di pagamento della sanzione, che non intendiamo versare perchè riteniamo ingiusta".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X