ATTIMI DI PAURA

Ha un malore in campo: salvato un ragazzino a Siracusa

di

SIRACUSA. Si è accasciato nei minuti di recupero della partita valevole per il campionato regionale dei giovanissimi tra la «Erg» ed il Santa Sofia di Licata giocata giovedì al centro sportivo Erg di via Piazza Armerina.

Si è temuto il peggio per un ragazzino di 14 anni, centravanti della formazione agrigentina, che ha perso conoscenza per qualche istante ma il personale della Protezione civile del Ross è riuscito a salvarlo grazie all’uso del defibrillatore. Il minore è stato caricato sull’ambulanza per essere trasferito al pronto soccorso dell’ospedale «Umberto I» dove è stato sottoposto ad altri accertamenti e nelle ore successive è stato dimesso, tornando a casa con il padre. Se non vi fosse stato il defibrillatore, la vita del quattordicenne avrebbe potuto spezzarsi e poco prima di tornare a Licata il genitore della vittima ha voluto ringraziare il presidente della Erg, Maurizio Pepoli.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X