IL CASO

Pd nel Siracusano, è scontro aperto tra renziani e riformisti

di

SIRACUSA. Il «sogno» di un Pd siracusano unito e capace di superare divergenze e diversità sembra definitivamente frantumato. La conferma ieri sera con una direzione provinciale nel corso della quale i toni sono stati asprissimi, come da tempo non avveniva. Con accuse reciproche da parte dei Riformisti da un lato e dei Renziani e «Area Dem» dall'altra. «Sbollita» la fase delle recriminazioni reciproche però solo a tarda sera è emerso un timido tentativo di mediazione che lascerebbe aperto qualche spiraglio per cercare di salvare la tenuta del partito.

Le accuse e le minacce che hanno aperto l’incontro però mettono sotto scacco non solo la segreteria provinciale ma soprattutto rischiano di avere conseguenze anche sulla vita amministrativa dei Comuni in cui il Pd governa, e non solo visto che la campagna elettorale per le amministrative è già avviata. I toni dei Riformisti sono stati chiari in tal senso.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X