NEL SIRACUSANO

Il parricidio di Avola, effettuata l'autopsia

di

AVOLA. Parenti e amici sgomenti dopo aver appreso la tragica notizia - anticipata dal Giornale di Sicilia - della morte di Giuseppe Di Noto, 50 anni, piccolo coltivatore diretto, accoltellato martedì scorso dal figlio maggiorenne Luigi, 27 anni, disoccupato, arrestato subito dopo il ferimento sul luogo del delitto dagli agenti di polizia del Commissariato di Avola.

Da tentato omicidio aggravato da futili motivi, il parricida dopo l'epilogo luttuoso sarà, verosimilmente, chiamato a rispondere di omicidio. Il padre è deceduto sabato scorso prima delle 13 nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Ferrarotto" di Catania, dove si trovava ricoverato in prognosi riservata dal giorno dell'accoltellamento, aggravatosi con passare delle ore e dei giorni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X