CARABINIERI

Rosolini, fiamme al fienile del vicino: arrestato

di
arresto, rosolini, Siracusa, Cronaca

ROSOLINI. I loro rapporti erano ai minimi termini, forse perché svolgevano la stessa attività di allevatore. Di certo, i carabinieri sono convinti che ad appiccare le fiamme ad un fienile, ricavato nell’area di un’azienda in contrada Perpetua, a Rosolini, è stato Giuseppe Conte, 28 anni, rosolinese, che è stato tratto in arresto.

Ha evitato la permanenza in carcere per effetto della decisione dei magistrati della Procura di Siracusa di disporre i domiciliari ma le accuse sono pesanti: deve, infatti, rispondere di danneggiamento a mezzo incendio. Il rogo, che è stato appiccato nel tardo pomeriggio di giovedì intorno alle 17,30, ha divorato 20 tonnellate di fieno ed il tetto della struttura di proprietà del suo vicino.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati