RIFIUTI

Augusta, raccolta differenziata da rilanciare

di

AUGUSTA. Il Comune deve ancora incassare 91 mila euro dal Conai, il consorzio nazionale imballaggi, come contributo per la raccolta differenziata che rimane ancora molto bassa e che dovrebbe avere una spinta a giugno con l'avvio della nuova gestione dei rifiuti soldi urbani.

La somma si riferisce alla produzione di differenziata tra il 2005-2013 e "il Comune finora non è stato in grado di mandare una fattura ed incassare questi soldi- ha fatto sapere l'assessore al Bilancio Giusepe Schermi-. Stiamo facendo di tutto per incassare questi soldi e spalmarli, ad oggi la quantità di impurità rilevate nella differenziata che si raccoglie dagli appositi cassonetti è stata superiore al 60 per cento e i costi per ripulire la plastica dalle impurità è quasi pari al ricavato che si ottiene dai vari consorzi per le materie differenziate. Invito i cittadini ad evitare di mettere la spazzatura nei cassonetti della differenziata perchè così si vanificano gli sforzi dei chi fa correttamente la raccolta di plastica, vetro e carta. È importante partire a giugno con la raccolta porta a porta perchè chi non raggiungerà il 65% dovrà pagare la eco-tassa e così oltre il danno ci sarà la beffa".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X