LA VERTENZA

Eni, proclamato lo sciopero a Siracusa

SIRACUSA. Continua la mobilitazione dei sindacati nei confronti dell'Eni, a cui contestano il negoziato con Sk Capital per la vendita di una quota di Versalis, e a sostegno del rilancio della Saipem.

I sindacati Ficltem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil hanno infatti programmato altre quattro ore di sciopero, che saranno gestite a livello locale, con manifestazioni nelle città di Siracusa il 12 marzo, Cagliari il 18 marzo e Ferrara il 19 marzo.

«Appare poco chiara - si legge nella nota - la prospettiva del Piano industriale nella chimica e nell'intera filiera energetica nazionale di competenza del gruppo Eni. Per queste motivazioni in questi mesi abbiamo sostenuto le iniziative nei confronti del governo e delle aziende per avere garanzie sul futuro dell'occupazione e delle professionalità espresse dai lavoratori Eni e Saipem». In seguito, concludono le tre sigle, «programmeremo in data da individuare una manifestazione a Roma con urgente richiesta di incontro alla presidenza del Consiglio dei ministri».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X