SCUOLE

Studenti disabili, la Provincia di Siracusa toglie l’assistenza

di
Inviate le comunicazioni alle cooperative che gestivano il servizio: «L’ente versa in una condizione di grave crisi economica che non consente impegni di spesa»

SIRACUSA. Sono oltre 150 gli alunni degli istituti superiori, affetti da disabilità grave, che da domani rimarranno senza assistenza. Ad intimare la sospensione del servizio ai collaboratori degli insegnanti di sostegno, che si occupano di assistenza all'autonomia e alla comunicazione nelle scuole, è la Provincia che con una lettera di diffida datata 4 marzo impone l'immediata cessazione del lavoro svolto.

«L’ente versa in una condizione di grave crisi economica che non consente in questa fase di procedere ad ulteriori impegni di spesa anche per i servizi essenziali», hanno comunicato a scuole e cooperative il dirigente Dario Di Gangi e la responsabile del servizio Politiche socio sanitarie della Provincia, Antonella Fucile.

Precedentemente la Provincia aveva bloccato le somme da destinare alle cooperative, e quindi al loro personale, che da novembre 2014 erano rimaste senza pagamenti. Ciononostante le 15 cooperative attive sul territorio a gennaio avevano deciso di proseguire con il servizio in attesa di risvolti positivi, nonostante i contratti fossero ormai scaduti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X