COMUNE

Siracusa, lavoro per 163 disoccupati: ma in 23 rinunciano

di

SIRACUSA. A partire da lunedì prossimo presteranno servizio dinanzi le scuole o a fianco dei bambini coinvolti nel progetto «pedibus», ricevendo un compenso una tantum di 500 euro. A beneficiare dell’assegno civico nell’ambito del progetto di «inclusione sociale» portato avanti dall’assessorato comunale alle Politiche sociali saranno 140 persone in difficoltà economiche. Un intervento dunque che punta a fronteggiare povertà e stato di bisogno.

Il Comune dunque scende in campo in aiuto delle persone in difficoltà che in cambio prestano la propria opera. Circa 400 le domande arrivate sul tavolo dell’assessore Rosalba Scorpo. La prima tranche di immissione nel progetto di inclusione sociale doveva riguardare 163 persone in tutto, ma di queste in 23 hanno rifiutato o non si sono presentate. Il servizio che partirà lunedì prossimo si concluderà a metà aprile per proseguire con un nuovo step.

«Dinanzi le scuole - ha spiegato l’assessore Scorpo - i beneficiari dell’assegno civico svolgeranno un servizio di vigilanza accanto ad unità della polizia municipale nelle ore di ingresso e uscita degli alunni. E affiancheranno anche i genitori durante il tragitto su strada del Pedibus».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook