IL CASO

Debiti fuori bilancio per il Comune di Siracusa, 116 mila euro ma la piscina non c’è

di

SIRACUSA. Un funzionario, nel 1991, affida l'incarico per una piscina coperta, mai realizzata nella realtà, in viale Santa Panagia e il Comune deve adesso pagare oltre 116 mila euro. È la storia di uno dei debiti fuori bilancio che il consiglio comunale dovrà discutere nella seduta di domani a Palazzo Vermexio. La vicenda inizia 25 anni fa quando un funzionario del Vermexio affida all'architetto Elena Brusa Pasquè l'incarico per elaborare il progetto per la realizzazione di una piscina coperta in viale Santa Panagia.

Un piano d'intervento ambizioso che non ha però mai visto la luce nonostante il lavoro eseguito comunque dalla professionista. Ed è proprio da questo aspetto che nasce un contenzioso tra l'architetto, che chiede il pagamento del proprio lavoro di progettazione, e il Vermexio. Il risultato è una lunga battaglia legale, prima davanti il lodo arbitrale e poi in tribunale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook