augusta, comune, Siracusa, Siracusa, Economia
COMUNE

Augusta, proroga di un anno per i precari

di

AUGUSTA. Immediata proroga per tutto l'anno, fino cioè al 31 dicembre 2016, per gli 85 precari che prestano servizio al Comune, il cui contratto di lavoro a tempo determinato viene rinnovato ormai di mese in mese e scadrà il prossimo 29 febbraio. Lo chiedono al sindaco Cettina Di Pietro i segretari provinciali della Funzione Pubblica di Cgil e Cisl territoriali, rispettivamente Franco Nardi e Daniele Passanisi che contestano anche l'amministrazione comunale per il mancato confronto con le organizzazioni sindacali e per le mancate risposte finora alle loro richieste di incontro.

Secondo i due sindacalisti esistono gli strumenti normativi ed economici per prorogare i contratti per tutto l'anno grazie al comma 215 della legge di stabilità nazionale che deroga a favore delle Regioni a statuto speciale, nonché agli Enti territoriali compresi, la questione del personale a tempo determinato. Il comma in questione recita che "gli Enti locali che nella procedura di dissesto deliberano il bilancio stabilmente riequilibrato, possono prorogare i contratti dei lavoratori precari. Insomma -continuano i due- una soluzione a portata di mano che, aggiunta a quanto fissato nella Finanziaria della Regione, è di immediata fattibilità. La Regione attraverso l'emendamento della commissione Bilancio ha stanziato 1 milione e 200 mila euro per salvare i precari dei comuni in dissesto: compreso quello di Augusta. Ora chiediamo di far presto e dare le risposte dovute ai lavoratori che esigono rispetto e pari dignità. L'amministrazione si svegli dal suo torpore".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati