ECCELLENZA

L’Igea Virtus di misura sul Modica, distanze mantenute

di

MODICA. L’Igea Virtus passa di misura al «Pietro Scollo» di Modica e mantiene la vetta della classifica a nove giornate dalla fine del campionato di Eccellenza. Una partita che la squadra di Raffaele ha meritato di vincere anche se come ci confermerà il tecnico messinese a fine gara la formazione giallorossa poteva e forse doveva chiuderla prima. Il Modica del nuovo corso griffato Angelo De Santis ha giocato la sua onesta partita tenendo bene il campo ma senza creare problemi alla difesa avversaria che ha evidenziato senza strafare i grandi limiti offensivi dei «tigrotti».

La partita inizia a rilento e per segnalare la prima azione degna di nota bisogna aspettare il 15’, quando Ravidà sulla destra va via sul filo del fuorigioco arriva sul fondo e mette al centro dove Genovese impatta male con il pallone permettendo a un difensore di spazzare sulla linea di porta. Un minuto dopo è ancora Ravidà a «imbucare» in verticale per Biondo che arriva con un attimo di ritardo all’appuntamento per la deviazione e l’azione sfuma.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X