servizio idrico, Siracusa, Siracusa, Economia
LA VERTENZA

Servizio idrico a Siracusa, corsa per salvare 90 posti di lavoro

di

SIRACUSA. La scadenza del contratto con la Siam, la società che si è aggiudicata per un anno la gestione del servizio idrico e fognario della città, rischia di diventare l' ennesima spada di Damocle per l' amministrazione comunale e per l' intera città. Tanto che il sindaco Giancarlo Garozzo, senza troppo girarci attorno, ha chiesto interventi immediati con il governo regionale ed una presa di posizione dello stesso Pd.

Il primo cittadino riguardo alla scadenza del contratto con la Siam, la società che si è aggiudicata per un anno la gestione del servizio idrico e fognario parla chiaro: «La strada della proroga di un anno appare piuttosto difficile da percorrere». L' affidamento del servizio alla Siam scade il prossimo 28 febbraio e sebbene l' amministrazione avesse, previsto nel contratto, la possibilità di ricorrere ad una proroga per altri 12 mesi, le nuove disposizioni legislative sull' acqua pubblica rendono impraticabile tale soluzione.

«A meno di un mese dalla scadenza dell' affidamento però - dice il primo cittadino - la Regione non ha ancora dato le indicazioni richieste su come procedere. E secondo quale modello digestione. Una situazione insostenibile su cui occorro no chiarimenti immediati». L' attenzione è rivolta innanzitutto ai 90 lavoratori impiegati dalla Siam per la gestione del servizio e che con la scadenza dell' affidamento rischiano di restare a casa.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati