IL CASO

Auto distrutta dalle fiamme, presunta intimidazione a Pachino

di
intimidazione, Pachino, Siracusa, Cronaca

PACHINO. Un incendio ha divorato una macchina, una Lancia Y, parcheggiata in via Magenta, a Pachino. Il rogo, secondo una prima ricostruzione al vaglio degli agenti del commissariato di polizia, si è originato nella parte anteriore del mezzo ma dagli elementi in mano agli inquirenti l’ episodio è di matrice dolosa.  La chiave di lettura dell’intimidazione è il rebus che gli uomini del dirigente Paolo Arena sono chiamati a risolvere ma le indagini sarebbero orientate ad una sorta di regolamento di conti tra fazioni contrapposte anche se, per il momento, si tratta di una pista, seppur presa in buona considerazione dagli investigatori.

L’allarme è scattato in nottata quando i residenti della zona, preoccupati che le fiamme potessero propagarsi verso altre auto in sosta e le palazzine vicine, hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco.  Il rogo è stato spento, poi i pompieri hanno lasciato il campo agli agenti del commissariato di polizia di Pachino che hanno compiuto un sopralluogo in cerca di elementi in grado di aiutarli nell’identificazione degli autori di quel che sembra essere un’intimidazione ai danni del proprietario o di chi ha l’auto nella sua disponibilità.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati