INFRASTRUTTURE

Augusta, il porto salvato dal piano di «tagli»

di

AUGUSTA. Augusta è ufficialmente la sede dell'Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale, che accorpa anche il porto di Catania.

Lo ha deciso il Consiglio dei ministri che nella serata di mercoledì ha approvato il decreto di «Riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione delle autorità portuali», presentato dal ministro per la Semplificazione e la Pubblica amministrazione, Marianna Madia e che accoglie le proposte del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio in tema di riforma dei porti.

Tra le 15 autorità di sistema che accorpano le 24 precedenti autorità portuali, Augusta e Catania rappresentano, dunque, un'unica Autorità, ma quello che sembrava scontato, ovvero che Augusta mantenesse la leadership tra le due in quanto unico porto «core» nella Sicilia orientale, così come indicato dalla Comunità europea, ha fatto registrare un «giallo».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X