INDUSTRIA

Siracusa, fronte unico per non perdere Versalis

di

SIRACUSA. Un "fronte comune" dei parlamentari nazionali siracusani e regionali dei sindaci di Siracusa, Priolo, Melilli ed Augusta e dei segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil per chiedere al Governo di intervenire con forza e impedire la dismissione delle quote azionarie di Versalis da parte dell'Eni ad un fondo di investimento statunitense.

Un impegno che verrà formalizzato oggi dai rappresentanti sindacali dei chimici di Cgil, Cisl e Uil, Mario Rizzuti, Sebastiano Tripoli e Emanuele Sorrentino nel corso di un confronto con il ministro per lo Sviluppo economico, Federica Guidi. Un'operazione che riguarda il futuro del sito produttivo di Priolo dove lavorano cinquecento addetti e altrettanti nell'indotto, ma anche la continuità del piano di investimento da oltre 400 milioni di euro.

I contenuti e il documento sono stati illustrati ieri nel salone della Camera di commercio a Siracusa, nel corso dell'incontro convocato dal prefetto Armando Gradone, alla presenza dei parlamentari nazionali Pippo Zappulla e Sofia Amoddio. I due esponenti del Pd alla Camera già firmatari di una risoluzione che impegna il Governo hanno invocato la salvaguardia di un asset fondamentale per il futuro della zona industriale di Priolo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook