anestesisti, sanità, Siracusa, Cronaca
SANITA'

Ospedale di Siracusa, pochi anestesisti: alcuni reparti in tilt

di

Ridotti gli interventi chirurgici traumatologici nell'unità di Ortopedia dell'ospedale «Umberto I» per carenza di anestesisti. È quanto si sta verificando da lunedì e sta provocando molti disagi ai pazienti da giorni ricoverati nel presidio, in attesa di sottoporsi ai vari interventi previsti.

A ridosso delle festività natalizie, infatti, come spiega il direttore del reparto Corrado Denaro, ci sono stati tanti ricoveri nell'unità, con più di dieci pazienti che avevano una frattura al femore e che andavano operati entro pochi giorni. Un fatto che si ripete spesso, ogni anno, nei periodi di festività, dove si registra una maggiore presenza di traumi che si verificano tra le mura di casa e non solo. Tra pazienti ricoverati ed altre urgenze nel reparto si sono accumulati gli interventi. E le proteste dei familiari non sono mancate. «Ho chiesto al servizio di anestesia - afferma Denaro - supplementi in più di medici per far fronte a questi interventi. Ma purtroppo non mi è stato garantito un numero di medici sufficiente. Nella giornata di sabato 26 dicembre non è stato possibile operare e ho anche chiesto per le giornate di lunedì, martedì e mercoledì il prolungamento delle sedute operatorie per il pomeriggio. Ma non mi è stato assegnato un anestesista specifico per la traumatologia».

Con la carenza di anestesisti necessari per coprire le varie operazioni per i pazienti ricoverati sono stati ben otto gli interventi che non è stato possibile eseguire. Denaro aveva fatto richiesta, in tempo, per avere più medici proprio per cercare di evitare che si arrivasse a registrare un'emergenza come questa, soprattutto nelle giornate di festa di queste settimane, quando il personale nei reparti è già in numero inferiore. «Ma - sottolinea il direttore dell'unità di Ortopedia - non è stato approntato il servizio come da me richiesto. Ci sono tanti parenti degli ammalati che protestano in quanto i loro familiari non sono stati operati entro le quarantotto ore, come richiedono i protocolli specifici per i pazienti anziani che presentano fratture al femore e che vanno operati entro un arco di tempo ben preciso». Denaro ha anche sollecitato un intervento da parte dell'azienda sanitaria per cercare di superare in maniera strutturale questa emergenza ed evitare che si verifichino casi come questi, visto che l'«Umberto I» deve farsi carico della traumatologia e dato che le strutture private si dedicano prevalentemente all'ortopedia programmata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati