POVERTA'

Siracusa, una casa del sollievo per i bisognosi

di

SIRACUSA. Una «casa del sollievo», in via Tisia, per celebrare la festa della Patrona e l'inizio dell'anno santo della misericordia. È con un gesto concreto, che servirà ad aiutare decine di persone bisognose, che la Diocesi e la Deputazione della Cappella di Santa Lucia hanno deciso di lasciare un segno sulla festa per la martire siracusana. «Consegneremo uno dei nostri immobili alla Caritas – ha detto Pucci Piccione, presidente della Deputazione – perché diventi una casa del sollievo nel nome della nostra Santa Patrona.

Abbiamo già donato un immobile alle suore scalabriniane che assistono gli immigrati e all'associazione «Amici di Francesco» che prestano sostegno agli ex detenuti. In questa casa opereranno professionisti che si sono messi a disposizione per aiutare chi ha più bisogno». Le celebrazioni per la Patrona, quest'anno, saranno inevitabilmente segnate dall'inizio del giubileo e proprio per questa ragione domenica prossima sarà l'arcivescovo Salvatore Pappalardo a presiedere la messa. La giornata si aprirà alle 10 con una processione in piazza Duomo e, alle 10,15 con l'apertura della porta giubilare.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook