POLIZIA

Siracusa, controlli: un arresto e sette denunce

SIRACUSA. Nel corso di alcuni controlli gli agenti della Questura di Siracusa hanno posto agli arresti domiciliari un 26enne marocchino. Denunciato un 20enne per porto ingiustificato  di oggetto atto ad offendere e un 29enne siracusano per oltraggio e minacce a Pubblico Ufficiale. Denunciate cinque persone per inosservanza agli obblighi cui sono sottoposte.

Intanto, la Guardia di Finanza di Siracusa ha  individuato, in zona Santa Panagia, locali apparentemente adibiti allo svolgimento di un'attività imprenditoriale, che venivano utilizzati dal titolare, un 58enne, solo nelle tarde ore serali. Le inconsuete modalità comportamentali del soggetto inducevano i finanzieri ad effettuare un accesso nei locali. Nel corso dell'intervento, esteso anche all'abitazione dell'uomo, posta al piano superiore di detti locali, appuravano che il titolare dell'attività esercitava, in mancanza di autorizzazione l'attività di tecnico per l'assistenza e manutenzione di apparecchi misuratori fiscali. Ha realizzato presso i locali un
allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica e nascosto 9 armi da sparo (fucili semiautomatici/automatici e carabine), di cui una detenuta illegalmente e 2 canne per fucile, di cui una modificata, 595 cartucce calibro 12. Al termine del servizio, il titolare dell'attività è stato posto agli arresti domiciliari, sorpreso nella flagranza di reato di furto di energia elettrica, per omessa denuncia e custodia di armi nonchè per l'esercizio abusivo della professione di rivenditore e tecnico manutentore di misuratore fiscale. Il locale, le attrezzature, misuratori fiscali e parti di ricambio, le armi e le munizioni rinvenute, documentazione inerente l'attività abusivamente esercitata, tutti i misuratori installati e fiscalizzati, sono stati sottoposti a sequestro penale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X