REQUISITORIA

Augusta, faceva sesso con minori: chiesti 8 anni

L' insegnante di religione è accusato di induzione alla prostituzione e di abusi su un sedicenne

Siracusa, Cronaca

AUGUSTA. Una condanna a otto anni di reclusione è stata chiesta dal pubblico ministero Iole Boscarino a conclusione della requisitoria pronunciata ieri mattina dinanzi al gup del tribunale di Catania Gaetana Bernabò Di Stefano nei confronti di Giuseppe Abbate, il cinquantenne ex insegnante di religione arrestato dalla squadra mobile, e di recente ammesso ai domiciliari, perchè accusato di induzione al la prostituzione e abusi sessuali nei confronti di due minori stranieri di 15 e 16 anni che seguiva in qualità di tutore.

Il rappresentante della pubblica accusa ha fatto riferimento alla collaborazione prestata dall' imputato che non soltanto ha ammesso i fatti contestati nel procedimento ma ha rivelato un altro episodio di abusi sessuali di cui si sarebbe macchiato ai danni di un immigrato di 16 anni con cui era entrato in contatto in vir tù del ruolo assegnatogli come tutore. Nella richiesta di condanna da applicare il piemme è partito da una base di dodici anni di reclusione a cui ha applicato il principio della riduzione di un terzo previsto dal giudizio abbreviato, rito alternativo a cui l' ex tutor di Augusta è stato ammesso.

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati