SCUOLA

Accorpamento licei Megara-Ruiz, Augusta dice no

di
Oggi un vertice a Palermo con l' assessore regionale Marziano, l' Anci e l' ex Provincia. Il Comune proverà a scongiurare la «fusione» tra il liceo e l' istituto tecnico

SIRACUSA. No all'accorpamento del liceo «Megara» con il secondo istituto superiore «Ruiz». Lo dice l' amministrazione comunale che, in vista dell' incontro tecnico in programma oggi a Palermo, all' assessorato regionale alla Pubblica istruzione con i rappresentanti dei Liberi consorzio dei comuni, dell' Anci, dei sindacati e dell' associazione nazionale dei presidi, un paio di giorni fa ha inviato una lettera all' assessore regionale alla Pubblica istruzione, Bruno Marziano, al commissario straordinario della ex Provincia, Antonio Lutri, al direttore generale dell' ufficio scolastico regionale Maria Luisa Altomonte e ai sindacati provinciali per ribadire come la perdita dell' autonomia di una scuola prestigiosa come il «Megara», rappresenterebbe «una perdita importante per l' identità culturale», oltre che posti di lavoro e per proporre una soluzione percorribile.

«Abbiamo mandato una lettera a firma del sindaco - ha commentato l' assessore alla Pubblica istruzione Giusy Sirena - in cui chiediamo di non far per dere l' autonomia al liceo per soli 11 alunni. Il numero minimo di studenti è 600 e ne risultano iscritti 589, un problema che si potrebbe facilmente superare con il trasferimento di una sezione del liceo delle Scienze applicate del Ruiz al Megara che ha, tra l' altro, richiesto l' attivazione proprio di questo corso di studi. Se non verranno accolte le nostre proposte coinvolgeremo anche la cittadinanza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X