PROTESTA

Melilli, i sessanta precari «paralizzano» gli uffici

di

MELILLI. Attività paralizzata per quattro ore ieri mattina al Comune di Melilli per l'agitazione proclamata dai sessanta dipendenti ex articolisti che sono impegnati all'interno degli uffici dell'amministrazione comunale. La mobilitazione con il blocco di tutte le attività, è stata promossa per protestare contro il mancato aumento del monte ore settimanale da 25 a 31 ore che doveva scattare da oggi.

Il provvedimento che era stato previsto con uno stanziamento di oltre 100 mila euro all'interno dei capitoli per l'assestamento del bilancio che doveva essere esaminato dal consiglio comunale, rimasto da giorni senza presidente e vicepresidente che si sono dimessi. I dipendenti riuniti in assemblea hanno chiesto di incontrare il sindaco Pippo Cannata, insieme ai dirigenti al Personale ed alla Ragioneria, rispettivamente Enza Marchica e Natalina Castro, e nel corso della riunione hanno sollecitato garanzie sull'aumento delle ore di lavoro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X